Come creare un arredamento per salone di parrucchieri sostenibile ed eco-friendly

01 Luglio 2022

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email

Combinare un arredamento per salone di parrucchieri sostenibile con l’utilizzo di prodotti eco-friendly e abitudini di lavoro rispettose dell’ambiente, è ciò che di buono puoi fare per il futuro del pianeta. I saloni per parrucchieri hanno contribuito per troppo tempo ad  un modus operandi sbagliato, caratterizzato da un abuso di plastica, consumo eccessivo di acqua ed elettricità.

 

La crescente consapevolezza sull’emergenza clima, inquinamento e la scarsità di risorse, ha rovesciato le tendenze e dato vita alla possibilità di creare saloni eco sostenibili. L’arredamento gioca un ruolo fondamentale, è parte integrante dell’esperienza che si vuole trasmettere ai clienti, è il riflesso della missione dell’attività. Racconta una storia, quella del tuo salone.

 

Tutti possiamo – e dobbiamo – fare la nostra parte per l’ambiente quindi, oltre a preoccuparci del benessere dei clienti, iniziamo ad occuparci anche della natura e di arredare il salone nel rispetto della stessa.

 

 

L’arredamento per salone parrucchieri green: come rendere un negozio di parrucchiere eco-sostenibile

Il mondo dell’interior design è molto sensibile alla sostenibilità, soprattutto in questi ultimi anni. Sono tornate di moda materie prime come il legno, la pietra, o i materiali riciclati come resine e plastiche riutilizzabili. Nel caso dell’arredamento dei saloni per parrucchieri troviamo molte soluzioni eco-compatibili e mobili sostenibili funzionali all’attività, che aiutano a rendere green il salone.

Per creare un arredamento di un salone che sia eco friendly è necessario scegliere oggetti e mobili dal basso impatto ambientale, e ideare spazi in grado di sfruttare la luce naturale e l’aria esterna, grazie a una disposizione intelligente delle finestre.

Vediamo alcuni consigli per arredare o rinnovare un negozio di parrucchieri rispettando l’ambiente.

 

Considera di utilizzare materiali riciclati per i mobili

I mobili per parrucchieri riciclati sono oggetti di design composti da alluminio riciclabile, per esempio, utilizzato per basi e strutture di poltrone, sgabelli e sedie; oppure da plastica o tessuti per le imbottiture e i rivestimenti, provenienti dal PET riciclato e di scarto.

 

Un esempio lo troviamo nella linea di prodotti Eco Fun, colorata, giovanile e ovviamente sostenibile. Le imbottiture delle poltrone derivano tutte dalla lavorazione di bottiglie di plastica, a cui è stata data una seconda vita, invece di vederle galleggiare nei nostri mari o sui cigli delle strade a inquinare.

 

Oltre alle basi in alluminio riciclato, a seconda dell’atmosfera che vuoi ricreare all’interno del tuo salone, puoi utilizzare il legno multistrato per i mobili o per oggetti di arredamento come mensole e tavoli, i quali donano quell’aspetto fresco e naturale all’ambiente, ottimo per far rilassare i clienti e per creare uno spazio green e sostenibile.

 

Se invece il tuo salone ha uno stile più pop, i lavatesta in vetroresina, come quelli della linea Alu Green Collection, interamente composta da materiali riciclati o riciclabili a Km 0, sono l’ideale.

 
lavatesta in vetroresina

La scelta dei materiali per l’arredamento del salone

Un ruolo importante nell’isolamento e nella dispersione di calore lo giocano i pavimenti e i rivestimenti.

 

Hai 2 opzioni per rinnovare il tuo salone, partendo dal materiale del pavimento:

  • ceramica: in Maletti ci avvaliamo della collaborazione con IRIS, azienda leader nella produzione di ceramiche, che ha creato Active Life la prima collezione di pavimenti e rivestimenti interamente realizzata con un materiale fotocatalitico e ecoattivo che abbatte fino al 100% di agenti inquinanti organici e inorganici e batteri.
  • legno: se hai scelto di donare al tuo salone un aspetto più naturale, il legno è il materiale che fa al caso tuo. Utilizza pavimenti provenienti da silvicoltura regionali

sicure e con ricrescite certificate, privi di agenti nocivi, è il connubio perfetto con mobili per saloni con un basso impatto ambientale, come nella linea Green First.

arredamento legno parrucchiere

Per le pareti e i rivestimenti invece affidati a un sistema radiante per riscaldare e raffrescare l’ambiente, il salone avrà così un comfort termico maggiore e consumi energetici minori. Un pannello che riscalda d’inverno e rinfresca d’estate, ottimizzando l’acustica, si chiama Climacustic ed è prodotto da Gruppo Fantoni.

 

 

La sostenibilità non passa solo dai materiali, ma anche dall’utilizzo dell’acqua e dal funzionamento dei componenti idraulici

Con una media di 20 clienti al giorno, nell’arco di un anno – per un salone medio – si stima un consumo di acqua di circa 540.000 litri. Pensa quante risorse idriche vengono sprecate per ogni lavaggio.

 

Questo, noi di Maletti lo sappiamo bene, ecco perché i sistemi brevettati per i lavatesta garantiscono una riduzione del consumo di acqua dal 30 al 70% a lavaggio, con una diminuzione dell’impiego idrico fino a 6/7 litri al minuto. Inoltre, l’applicazione di un rompigetto permette di risparmiare in un anno fino a 356.000 litri, ossia il 66% del consumo solito di acqua. Grazie alla pressione, aria e acqua sono miscelati per fornire un getto abbondante, ma leggero al tatto e senza schizzi.

 

Inoltre, per i componenti idraulici, le pompe e gli scorrevoli delle poltrone, consigliamo sempre l’utilizzo di oli biodegradabili per ridurre l’impatto ambientale e i costi di smaltimento.

L’arredamento del salone per parrucchieri con piante e illuminazione intelligente

Un arredamento di un salone per parrucchieri green che si rispetti non può non considerare l’utilizzo di piante vere, finestre ad alta efficienza energetica e illuminazione a LED.

 

L’utilizzo delle piante è coerente con lo stile di arredamento sostenibile, rende il salone uno spazio dall’aspetto più salubre e naturale, con una qualità dell’aria migliore e un tocco di colorata vivacità che non va a snaturare qualsiasi tipologia di design.

 

Un parrucchiere che vuole essere eco – sostenibile, inoltre, deve prestare attenzione anche al risparmio di energia. L’illuminazione per un salone è molto importante, la luce naturale è la migliore, ma non tutti hanno la possibilità di avere grandi finestre esposte al sole. La soluzione arriva dalle lampade a basso consumo energetico che possono essere installate in tutto il salone, o negli specchi, come puoi vedere nel progetto realizzato per Corti Hair Diffusion.

Specchi e luci parrucchieri

Scegliere faretti a led o lampade a ioduri, permette di far risparmiare fino al 30%. Oppure arreda il salone con lampade a basso consumo CFL, risultano da 4 a 6 volte più efficienti e sono maggiormente durevoli.

Come minimizzare l’impatto sull’ambiente di un salone per parrucchieri? Gli eco-consigli.

Il salone ideale dal punto di vista ecologico è quello costruito secondo l’architettura sostenibile, che prevede l’adozione di impianti, infrastrutture, arredamenti e accessori per il massimo risparmio energetico. Ma anche quello che riduce gli sprechi, poiché evita di crearli.

 

Limitare l’utilizzo della plastica è già un primo passo per rendere i saloni più sostenibili dal punto di vista ambientale, ma possiamo fare molto di più.

 

Per fortuna l’arredamento dei saloni per parrucchieri va sempre di più nella direzione dell’ecosostenibilità, per creare quello che sarà il parrucchiere del futuro, più rispettoso per l’ambiente e attento alle esigenze di persone e natura.

Abbiamo la responsabilità sociale di proteggere la bellezza del nostro pianeta, oltre quella dei nostri clienti.

 

News correlate